esumazione traslazione raccolta ossario ciampino

DISBRIGO PRATICHE CIMITERIALE CIAMPINO

Il servizio disbrigo pratiche cimiteriali Ciampino permette all'utente che abbia necessità di svolgere una pratica cimiteriale annessa o meno ad un funerale, di snellire mediante la nostra competenza il disbrigo di tutte le incombenze burocratiche necessarie. Il nostro ruolo è quello di consigliare e seguire il cliente, passo dopo passo cercando di orientare le scelte verso la situazione ottimale e nel rispetto delle volontà dell'estinto, tenendo conto delle esigenze economiche dei nostri giorni. Siamo consapevoli che non tutti i giorni si adempie allo svolgimento di queste pratiche cimiteriali, pertanto vi seguiamo dalla presentazione delle richieste in comune, fino all'esecuzione della pratica in essere che può riguardare un esumazione da campo da comune, una traslazione da un loculo ad un altro, una cremazione dei resti mortali, un disbrigo pratica di cremazione, una raccolta in ossario da scadenza trentennale del loculo, un rivestimento cofano per perdita materiale organico.

 

L'ESUMAZIONE

l'operazione cimiteriale che consente di recuperare i resti mortali di un defunto sepolto nel terreno dopo un periodo di tempo, stabilito per legge, non inferiore ai 10 anni.

 

L'ESTUMULAZIONE

l'operazione cimiteriale che consente di recuperare i resti mortali di un defunto sepolto in muratura, in un loculo o sepoltura di famiglia, da almeno vent'anni.
L'esumazione si dice straordinaria, se effettuata prima che siano trascorsi dieci anni dal momento della sepoltura; l'estumulazione viene considerata straordinaria, invece, se effettuata prima dei venti anni.

 

L’INUMAZIONE
L'inumazione di un cadavere in “terra” è finalizzata a rendere più rapida possibile la trasformazione delle materie organiche in sali minerali. Per facilitare il processo, il cadavere viene collocato in una bara di legno leggero, facilmente decomponibile. Il periodo di mineralizzazione del cadavere avviene normalmente nell’arco di dieci anni. L’inumazione dei cadaveri è prevista in aree a tale scopo obbligatoriamente predisposte.


LA TUMULAZIONE
La tumulazione del cadavere in loculo, in tomba o in cappella privata, di contro, è finalizzata a conservare più a lungo le spoglie mortali e la sepoltura stessa. A tale scopo la salma deve essere racchiusa in una duplice cassa, l’una di legno e l’altra di metallo ed ermeticamente sigillata. Il periodo di conservazione di un cadavere in un loculo, in una tomba o in una cappella varia a seconda del tipo di concessione ottenuta dal Comune. La concessione in uso dei loculi e delle altre sepolture private è a pagamento secondo una tariffa fissata dall’autorità comunale, così pure come il periodo di concessione.


LA CREMAZIONE
La cremazione è la pratica di ridurre, tramite incenerimento, un cadavere. Si tratta di una pratica molto antica: tale consuetudine si è mantenuta pressoché inalterata da millenni . Alcune culture antiche hanno creduto che il fuoco fosse un agente di purificazione e che la cremazione illuminasse il passaggio dei defunti in un altro mondo, o che ne impedisse il ritorno tra i vivi.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la cremazione non riduce il cadavere in cenere: i resti di tale pratica sono frammenti ossei friabili che, in un secondo momento, vengono sminuzzati fino a formare una cenere che poi, a seconda degli usi, delle consuetudini o delle ultime volontà della persona defunta, vengono custodite in un'urna, sepolte, sparse, o altro.